Ma io non credo


Immagine dal web

Mi sono prosciugata,
disidratata,
rinsecchita
un deserto sconfinato
impercorribile
La pelle è secca, l’anima pure
Si sgretola per un solo sospiro
diventa polvere e svanisce nell’aria
come fumo,
come il niente di un pensiero inespresso,
doloroso
Ogni cosa si frantuma
grosse scaglie lucenti,
pelle di serpente che forse muta
o forse si autoproclama re del nulla
Ali impalpabili di farfalla
col cuore dolente
il corpo pesante di chi non può più camminare
e si trascina per inerzia
È arsa ogni parte di me,
non più bruciata, non un tizzone ardente
ma carbone, forse un diamante in pectore
Ma io non credo

Giuliana Campisi

12 risposte a "Ma io non credo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...