La mia pasqua


Immagine dal web

Ero morta ma io non sono resuscitata
ero un soldato disarmato
sempre in prima linea
sotto i colpi continui del nemico
sempre di guardia
e senza turni di riposo
Nessuna licenza premio
e neanche un encomio.
I denti stretti e andavo avanti
nonostante le ferite
gli occhi sempre scintillanti
sotto un cielo distratto
che non ha voluto darmi
neanche una medaglia
da mettere sul mio petto
squarciato dai colpi dell’amore.

Giuliana Campisi

10 risposte a "La mia pasqua"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...