La mia terra


Dal web

Ma io posso cantare
della mia terra
bruna e profumata
di sole e arance
e del suo mare languido
che immobile
si lascia carezzare
come un cane
fedele anche se dorme.
E ti canto terra amata
e tra le tue braccia
calde di gelsomino e grano
mi stringo a te e mi dipingo
dei tuoi colori caldi,
rosso fuoco del magma
della tua montagna sacra,
verde intenso delle vigne
arrampicate sulle colline
e il blu cobalto di quelle
notti senza luna quando le stelle
cadono a milioni sopra
i miei occhi innamorati.

Giuliana Campisi © 2016

11 risposte a "La mia terra"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...