Acqua


D’argento l’acqua
scivola via, irrequieta e multiforme
Diventa fiume, diventa lago,
cadendo pioggia si trasforma nel suo contenitore.
Evapora, condensa, scappa via per ritornare in altra veste.
Inafferrabile come l’amore,
come la musica
si assorbe attraverso la pelle,
attraverso il cuore.
Ci fa prigionieri.
Come l’aria è indispensabile,
come l’amore irrinunciabile.
D’argento l’acqua
è uno specchio, ci mostra la nostra deformità
quando è mossa e la nostra bellezza
quando è quieta.

Giuliana Campisi

11 risposte a "Acqua"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...