Caro Dio

Da Pinterest

Dove sei andato, fuggito, scappato da ciò che hai creato?
Grida forte la tua assenza, distrazione,
disamore o pentimento,
grida in ogni angolo del mondo, sibila tra i vicoli
delle città morenti, tra le foreste inesistenti,
tra i mari inquinati, tra le perdute genti
Ti sei girato per non guardare, per non sentire
tutto quello che avremmo da dire, preghiere e pentimenti,
bestemmie e sacramenti, voti promessi
e canti sacri stonati urlati al cielo
Ci hai creati difettosi, con un cuore imperfetto
ed un cervello a tempo, obsolescenza programmata,
hai fatto una vera carognata
Noi ti invochiamo, inginocchiati sopra morbidi cuscini,
per sapere perché ci hai messo qui, in questo paradiso,
e poi ci fai comportare da cretini.
Ti divertivi forse all’inizio, ma poi abbiamo esagerato,
martellate sopra i piedi ci sian dati e tu ti sei scocciato.
Non puoi certo adesso abbandonarci
mandaci almeno un ultimo diluvio e colombelle bianche
o un incendio colossale senza Canadair affittati
affinché questa nostra brutta razza animale
la smetta per sempre di far del male.

Giuliana Campisi

Annunci

22 risposte a "Caro Dio"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...