Diversita’

immagine dal web

 

Diverse e vicine

seppur distanti

entita’ diseguali

che si incontrano

nel confronto

scambiano pensieri

potranno stare accanto

non si mescoleranno

identita’ diverse

uniche 

inscindibili

non frazionabili

malleabili nella durezza

forti nella morbidezza

leggere piume 

adatte per il volo

nell’aria

branchie a respirare

nell’acqua

zampe per calpestare

la terra

piccoli universi paralleli


Giuliana Campisi ©

Ius soli – storie di ordinaria scemenzitudine

Ius soli: pare a me che in Italia siamo alle solite in quanto a scemenzitudini. Giuridicamente e politicamente inadatta a commentare e disquisire per totale ignoranza in materia, non posso pero’ impedire al mio cervello, che della logica ne fa una questione di principio, di fare un ragionamento in merito.

Non so bene in quale maniera dovrebbe essere messa a disposizione degli stranieri, non ne conosco le modalita’ su cui stanno lavorando. Ma se ci voglio ragionare su un attimino, penso che un ragazzo/a, nato in Italia da una famiglia straniera residente in Italia da molti anni, stabilizzata con un lavoro sicuro e continuativo, che paga affitto e tasse, che frequenta regolarmente la scuola, compiuti i 18 anni possa richiedere tranquillamente la cittadinanza italiana e, dopo gli opportuni controlli, ottenerla. 

Fine. Semplice, lineare e logico, nient’altro sarebbe accettabile. Dare indiscriminatamente la cittadinanza italiana sarebbe ingiusto, contradditorio, costoso e pericoloso. Immaginate un giorno,  che uno straniero che ha ottenuto la cittadinanza italiana, compia un attentato terroristico in Italia, questo comporterebbe che, per assurdo, in caso di problemi economici, dovremmo fornirgli un avvocato d’ufficio. Cioe’, lui compie una strage e noi che siamo le vittime lo difendiamo attraverso un avvocato pagato da noi stessi? Sarebbe veramente un assurdo! Ora immaginate che questa stessa persona, invece decida di ritornare nel suo paese d’origine, di sposare una bambina di 12 anni e magari poi di ritornare in Italia con la moglie,  essendo italiano sarebbe colpevole di pedofilia e quindi soggetto alle leggi italiane in materia. 

Questi sono soltanto due piccoli esempi di assurdita’ (sob!) in cui andremmo incontro in casi di concessioni indiscriminate, ma credo che sarebbero molti di piu’. Ecco perche’ non si tratta di essere buoni o cattivi se si e’ a favore o contro questa legge, ma di trovare le giuste soluzioni. Ma ce la faremo, senza prenderci a botte e a colpi di scarpe in aula?

Scrivo?

C. Chauloux

Scrivo, con i pensieri in testa arrotolati 

come un cappello a forma di turbante, 

non mi ripara dalla pioggia 

ma tiene in caldo le parole 

quasi fossero popcorn da sgranocchiare 

quando arriva il momento dell’ispirazione. 

Chi son io vecchia Calliope dai capelli bianchi? 

mi arrampico su versi strani e senza rime, 

aggettivi ridondanti ed avverbi sculettanti 

e spesso non so nemmeno io quello che dico. 

Ma ahime’, mi preme sempre sulla bocca 

questa voce incontrollata 

che non mi riesce di fermare 

e scrivo, scrivo e scrivo 

senza neanche sapere dove la mia

penna mi fara’ arrivare.

(Giuliana Campisi)

Scendera’ la sera

Silenziosa scende la sera, 

seppur dietro vetri appannati,

la sua meraviglia mi confonde la vista.

Guardero’ con occhi lucidi le aurore, 

parlero’ tutte le lingue del mondo, 

ascoltero’ da ogni distanza

il suono magico della terra.

Nessun rimpianto o nostalgia,

volero’ senz’ali attraverso

i miei pensieri sopra oceani di gente.

Sono certa che sara’ magnifico.


Giuliana Campisi ©

Buongiorno

… non so come ho fatto! ora io sto fermo fermo e qualcuno mi viene a salvare

… comodo e’ comodo … un po’ caldo pero’!

… mhhhhh … vediamo un po’ che c’e’ per colazione …

puah, i soliti croccantini!

Arte o mondez…?

chi potrebbe fare a meno di simili meraviglie dentro casa? … IO

.

.

.

.

… non voglio commentare per non urtare la sensibilita’ di quelli a cui potrebbero piacere queste pseudo sculture (non sono riuscita a capire chi e’ l’autore) trovate casualmente nel web. Ma ci tengo a precisare che per motivi indipendenti dalla mia volonta’ non li terrei a casa. Soffro di una strana e rarissima malattia che mi porta a gridare come una forsennata lanciando dal balcone tutte le cose che non mi piacciono affatto. Se non fosse per questo ….

Originali pero’, eh?