Disinganno

Il sapore delle rose sulle labbra

per coprire l’amaro del disinganno, 

un gusto dolciastro, trasparente 

come un velo attraverso il quale 

ogni cosa e’ piu’ lieve, 

il peso piu’ sopportabile, senza piu’

nascondersi dietro parole confuse

o ciglia abbassate ma a viso aperto

camminando per le stanze 

come se nulla fosse stato,

come se il dolore fosse cosi’ impercettibile

da non potersi vedere o percepire,

nascosto cosi’ bene che noi stessi 

ci chiediamo come ancora possa 

morderci le carni.


Giuliana Campisi ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...