Rainer Maria Rilke

immagine dal web

Io temo tanto la parola degli uomini. 

Dicono tutto sempre cosi’ chiaro: 

questo si chiama cane e quello casa, 

e qui è l’inizio e là la fine. 

E mi spaventa il mondo, lo schernire per gioco, 

mi spaventa che sappiano tutto cio’ che fu e sarà; 

non c’è montagna che li meravigli; 

le loro terre e giardini confinano con Dio. 

Vorrei ammonirli, fermarli: state lontani. 

A me piace sentire le cose cantare. 

Voi le toccate. Diventano rigide e mute. 

Voi mi uccidete le cose.


(R. M. Rilke)

Annunci

6 thoughts on “Rainer Maria Rilke

  1. spesso è così… poi, per fortuna, ci sono i Poeti, come Rilke, che si meravigliano e ascoltano il cantare delle cose… poi riescono a trasmettercelo con la loro poesia. A noi non resta altro che ascoltare
    Un sorriso a te, Giuliana

    Liked by 1 persona

  2. E’ proprio vero, gli uomini dovrebbe tirar fuori la loro anima femminile, la loro sensibilità che esiste ma è rimandata giù in fondo perchè a loro questo non si addice. E così facendo si lascerebbero anche loro andare ad ammirare senza invadere, a rispettare senza fare loro ogni creatura.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...