Piccoli misteri

– IL MISTERO DELL’OSPEDALE RIVERSIDE

Una giovane donna, Gloria Ramirez, morì per una insufficienza renale all’ospedale Riverside in California nel 1994, dopo essere stata ricoverata d’urgenza per forti dolori al petto. Durante il suo ricovero accaddero nell’ospedale una serie di eventi inspiegabili: la sua pelle sembrava ricoperta da uno strato di una sostanza lucida ed oleosa e nel momento in cui le fu prelevato un campione di sangue (dove apparivano degli inspiegabili cristalli bianchi) il personale  fu avvolto da strani vapori. Uno dei medici che la visito’ in seguito soffrì di danni al fegato e ai polmoni e necrosi delle ossa e tra i presenti almeno 23 ebbero strane forme di intossicazione. Una ipotesi è che Ramirez, la quale soffriva di cancro della cervice, avesse preso un cocktail di medicine che  combinate tra loro crearono un potente insetticida (organofosfato). L’ospedale venne poi demolito ma ancora oggi l’episodio rimane un mistero.

 

– VOCI ALTRUISTE

Nel 1997 durante una vacanza una donna, sentì due voci nella sua testa che le dicevano di tornare subito a casa. Ritornata a Londra, le voci le comunicarono un indirizzo, che risultò essere il reparto di scansioni cerebrali di un ospedale. Le voci le dissero di chiedere una scansione, perché aveva un tumore al cervello e il suo tronco encefalico era infiammato. Nonostante non avesse alcun sintomo tranne queste voci nella testa, le fu effettuata una scansione: il tumore c’era. Al risveglio dopo un’operazione chirurgica per rimuoverlo, udì di nuovo le voci: “E’ stato un piacere aiutarti, addio”. Poi la donna guarì del tutto.

 

– L’UOMO NERO

Sembra che questa fantomatica figura pare essere esistita davvero. A cavallo tra gli anni ’70 e ’80 sparirono molti bambini a Cropsey, negli Staten Island. La leggenda ruotava attorno a una figura particolare e classica al tempo stesso: l’uomo nero, che da sempre prende con se i bambini. Alla fine degli anni ’80, la polizia individuò realmente un uomo – tossicodipendente e abitante dei boschi – accusandolo di aver fatto sparire i bambini da Crospey. Anche se le prove non sono state mai sufficienti, l’uomo sta ancora oggi scontando 50 anni di reclusione per rapimento e omicidio.

Piccoli misteri reperiti nel web… ma non è finita qui

Annunci

6 thoughts on “Piccoli misteri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...