Presto all’Isola dei famosi

​Sono giorni pesanti, la stanchezza mi assale trovandomi ormai sempre impreparata.

Mi abbandono ad essa talvolta e mi stendo sul divano cercando di impedire a me stessa di compiere qualsiasi azione.

Poi mi rendo conto che cio’ che mi distrugge non e’ tanto la stanchezza fisica quanto quella mentale.

In fondo sto seduta 7 ore al giorno dietro una scrivania e gli unici sforzi fisici che faccio sono quelli delle dita sulla tastiera del pc e quello di sollevare la cornetta del telefono.

Se ci fosse un campionato per cose del genere vincerei lo scudetto.

Che sono stanca della maleducazione, delle prepotenze, dell’ignoranza credo di averlo ripetuto fino alla nausea, ma adesso subentra una sorta di battaglia, di autoviolenza contro me stessa per convincermi ad accettare che questo genere di cose non si possono cambiare, non si possono combattere e che io dovrei accettarle passivamente… ma mi viene difficile, cosi difficile, e’ una lotta estenuante, massacrante ed io non riesco a convincermi che sia giusto cosi’.

Yoga, Zen, discipline orientali di vario genere, autoipnosi, meditazione trascendentale, training autogeno… li leggo, li studio, giuro che mi ci applico…ma la verita’ e’ che questa cosa del “lasciare andare”, che le cose vanno come devono andare, che e’ inutile forzare il destino, che ogni cosa e’ scritta o, se non e’ scritta, ognuno di noi e’ artefice del proprio destino… tutte belle parole, belle storielle ma mica siamo tutti santi illuminati! Tutte cose che mi ripeto ogni giorno e che ripeto, convinta, anche agli altri.

E sara’ anche cosi’, sara’ che sono debole, troppo fragile o troppo vecchia,  sara’ che mi immedesimo nelle problematiche altrui, sara’ che lo schifo che c’e’ in giro mi fa venire il vomito (se mi si consente l’espressione)… ma io sono veramente stanca e se me la penso faccio il fagottino e me ne vado all’Isola dei Famosi. Si mangia al naturale (poco), si dimagrisce, non si fa un accidenti di niente, non devi lavare, non devi stirare, non devi pensare e se ti gira storto puoi sempre salire su una palma, tra un cocco ed un altro e goderti il panorama. 


Annunci

28 thoughts on “Presto all’Isola dei famosi

  1. Un imperativo: resistere, resistere, resistere: aggiustando qualcosa qua e là, riusciremo a fare dei cambiamenti importanti ;).
    Essere in armonia con l’universo è uno dei paradigmi delle arti marziali, ma, appunto, sono __arti marziali__ 😉
    Ciao, Buona serata 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Sera!
    Però permettimi: hai.pensato al dover condividere cotanta gioie ( se tali possiamo definirle) con delle noci di cocco vuote come i tizi che normalmente si iscrivono a quei programmi? Non siamo entità superiori, però accidenti , io sclererei talmente tanto da rifarmela a nuoto fino a.casa!!!

    Liked by 1 persona

  3. I maleducati, i prepotenti e gli ignoranti fanno molto rumore, ed è difficile tagliarli fuori dalla propria attenzione, però concentrando tutta l’attenzione che puoi sugli altri, quelli che non la pretendono (che forse sono di più ma appunto, più silenziosi), alla fine poi riesci forse comunque a trovare un modo di non vedere solo lo schifo, perché c’è, ma non c’è solo quello, anche se a volte sembra. Un abbraccio

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...