Di Francesco Briganti

vignetta di Fogliazza blog

… ma di bordello …
(…) I dati del Rapporto 2016, dal titolo significativo, “Un’economia per il 99%” (la percentuale di popolazione che si spartisce le briciole), raccontano che sono le multinazionali e i super ricchi ad alimentare le diseguaglianze, attraverso elusione e evasione fiscale, massimizzazione dei profitti e compressione dei salari. Ma non è tutto. Grandi corporation e miliardari usano il potere politico per farsi scrivere leggi su misura, attraverso quello che Oxfam chiama capitalismo clientelare.

E l’Italia non fa eccezione. I primi 7 miliardari italiani possiedono quanto il 30% dei più poveri. «La novità di quest’anno è ……..continua qui 🔽

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=576287992575134&id=100005818148289

Annunci

5 thoughts on “Di Francesco Briganti

  1. Buonasera Giuliana,

    quando sono arrivato a questo passaggio:
    “Siamo, però, in Italia e, sopra tutto, siamo in pieno inverno”,
    ho smesso di leggere, lungi da me fare il maestrino con la matita rossa ma la forma ha una importante valenza quando si pretende di comunicare un pensiero.
    Evidentemente non tutti capiscono la differenza che passa tra “sopra tutto” e “soprattutto”.
    In ogni caso mi pare una riflessione dozzinale a cavallo tra dati e ipotesi.

    un caro saluto

    Liked by 1 persona

    1. caro Tads, pero’ il maestrino con la matita rossa l’hai fatto. La forma e’ importante, certo, per uno scrittore, un giornalista, un insegnante e’ e deve essere basilare, ma, ahime’, l’errore e’ mio perche’ non ho specificato che quello che ho postato dell’amico Briganti non e’ un articolo di giornale, ne’ uno stralcio da un libro bensi’ semplicemente uno sfogo di un amico virtuale su facebook. Pertanto ritengo che si possa perdonare qualche errore, cosi’ come facciamo spesso anche noi nei commenti ai post. Vuoi per la foga di rispondere, vuoi che spesso usiamo il cellulare o il tablet per scrivere, finisce
      che qualche errore, svarione e quant’altro ci scappi dalle dita. Se fossi andato oltre avresti trovato qualche altra imperfezione come l’ho notata io. Ma ho condiviso questo post non per la forma ma per il contenuto che ho trovato azzeccato alla situazione attuale italiana e soprattutto alla nostra italianita’. Magari non tutti condivideranno questi pensieri, ma questo vale per qualsiasi cosa pubblichiamo. Un caro saluto

      Mi piace

      1. carissima Giuliana,
        ho mentito spudoratamente 😉
        ovviamente ho letto tutto, quel mio “essermi fermato” era una palese metafora, non ci conosciamo ancora bene e quindi ti sfuggono i miei sollazzi espressivi ma sappi che, sempre e comunque, io prediligo la sostanza alla forma, sia chiaro 😉
        Il punto vero è che non ho colto riflessioni eclatanti, viviamo in un assetto sociale anomalo che si cannibalizza, una fase storica particolare.

        Liked by 1 persona

      2. no, non ci conosciamo bene, quindi non sai che io parlo chiaro e dico sempre quello che penso, nel bene e nel male. Mi piace usare parole semplici, comprensibili a tutti, perche’ voglio comunicare cio’ che sono e cio’ che sento e non devo dimostrare nulla a chicchessia. Posto semplicemente quello che piu’ mi attira o che rappresenta anche il mio pensiero, mai nulla di eclatante, per quello ci sono i telegiornali, i gossip o le pubblicazioni scientifiche.

        Mi piace

  2. perfetto, cultura è esprimere concetti complessi in modo semplice e comprensibile, esprimere concetti elementari in modo arzigogolato è solo parkour, dialettica da palcoscenico, credo di aver individuato un punto un comune

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...