Volere o volare?

immagine reperita nel web

Le parole spingevano impetuose, le mani premute sopra il petto non servivano ad arginarle, anche i denti stringevo e le labbra fino a farmi male ed ancora non bastava, era come un fiume in piena.

E all’improvviso tutto si spezzo’, nessuno ne usci’ indenne, solo qualcuno, in un ultimo tentativo, dettato piu’ che altro dall’istinto di sopravvivenza, si arrampicava su qualche asperita’ che fuoriusciva dalla piena, ma la violenza che spingeva fuori tutto cio’ che da tempo era trattenuto con dolore, con rabbia, con insofferenza non lasciava scampo.

Quando la mia bocca si svuoto’, ancora dolorante per i detriti che si era trascinata nella furia, mi sentii piuttosto debole e con le gambe malferme, ma una pace immensa si era impossessata di me.

Guardavo intorno a me i morti, i feriti, sentivo i lamenti, le invocazioni d’aiuto, le richieste di perdono, le promesse … e non me ne importava niente.

Il mio corpo riprendeva le forze, la mia testa alleggerita vedeva adesso tutto con chiarezza. Anche i crampi allo stomaco, che da tempo mi perseguitavano, erano spariti.

Il cielo mi sembro’ piu’ azzurro e l’aria piu’ fresca e profumata, poi mi accorsi che a poco a poco mi sollevavo da terra, i piedi non poggiavano piu’ sul pavimento ed io incominciavo a fluttuare nell’aria …come una sciocca presi a sbattere le braccia … ed incominciai a volare.

Annunci

4 thoughts on “Volere o volare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...