AUGURI

Cari amici, sara’ anche banale e scontato forse, ma non conosco altro modo per dirvi  con tutto il mio cuore BUON ANNO nuovo e che sia per tutti un anno sereno, che vi dia la forza e la lucidita’ per affrontare tutto cio’ che verra’ e braccia grandi per prendere tutto quello che vi offrira’.

Un grande abbraccio

 

immagine reperita nel web
immagine reperita nel web

 

PS: Niente botti per favore, i cuccioli di umani, Maya e tutti gli altri pelosetti hanno paura. A mezzanotte datevi tanti baci con lo schiocco.

Annunci

E noi bugiardi

Immagini  reperite nel web e rielaborate
Immagini reperite nel web e rielaborate

Hai mai sentito il rumore del tempo?
Come un brontolio di tuoni lontani
o, alle volte, uno sferragliare lento
di un treno sui binari.
E noi bugiardi
Credevamo di ingannarlo,
ignorandolo, senza guardare
i minuti, le ore ed i giorni che passavano,
trasparenti come acqua, silenziosi
come un bosco all’imbrunire.
Senza ascoltare quel brontolio
che annunciava tempesta e quei refoli
di vento che sollevavano da terra
polvere e foglie secche.
E noi bugiardi
Stavamo a guardare, senza dirci
una parola, senza guardarci negli occhi,
mentendo con i baci a fior di pelle
e lo sguardo sui tramonti infuocati.
Ed il tempo passava scolorendo
ogni cosa, ogni immagine, incurante
del valore di ogni singolo istante.
Distruggeva tutto levigando
e raschiando ogni ricordo, rompendo
in mille pezzi giorni felici
e disperdendoli al vento.
E noi bugiardi che non volevamo
sentire il rumore del tempo

Giuliana Campisi

DIARIO DI UNA GATTA (Maya) – Oggi 29 dicembre 2015

PicsArt_12-29-07.01.56Ci sono cose che voi umani…

Ci sono piu’ cose in cielo e in terra…

Non potro’ riprendermi mai piu’, lo so.
Una gatta non puo’ subire tutto questo.
Tutto e’ iniziato il 23 dicembre alle ore 14.00.
Un trillo di campanello … e un orda barbarica, una mandria di bisonti, un manipolo di scimmie ululanti hanno invaso la mia e dico mia, casa.
Occhei, occhei erano solo tre bambini.
Bambini? Diogatto! tre gemelli di umano, due maschi ed una femmina, che sembravano un incrocio tra un cavallo imbizzarrito e un babbuino geneticamente modificato.
La casa  piena di letti ed io non ci potevo salire, ogni mio cuscino sparito, nessun posto dove nascondermi per sfuggire a quelle tre pesti ululanti che correvano senza sosta per casa inseguendosi ed inseguendomi.
Ho perso l’appetito, ho perso il sonno, ho perso il pelo ed infine quella sbiellata e squinternata di Tesoro, tutta presa dal coccolarsi e nutrire in continuazione i tre piccoli perfidi, si dimenticava di darmi da mangiare! Non ci si puo’ credere, stavo meglio quando stavo peggio! Altro che prigionia! la spelata ha aggiunto anche la tortura!
Ho provato, una sera, a inghiottire un giocattolino di plastica lasciato a terra dai piccoli umani ed a vomitarlo nel corridoio per impietosire i miei umani. Niente da fare, mi hanno rimproverata per avere mangiato il giocattolo e mi hanno messa a dieta per punizione.
Capite che crudelta’?

… Sono appena partiti, ma voglio essere sicura che non tornino.
Appena mi riprendo da questo terribile periodo vi raccontero’ cose che voi umani…

 

 

Nessuno può sfrattarci dalle stelle

il rifugio di Claudio

tratto dal libro “NESSUNO PUO’ SFRATTARCI DALLE STELLE”

§


“Lei mi ha detto queste parole che non dimenticherò mai:

*Tieni sempre il tuo cuore aperto, sempre anche se fa male, perché sei parte del disperato splendore della vita.
Apri gli occhi, non tirarti mai indietro, guarda.
Lo senti come batte forte?
E’ un cuore rosso come quei papaveri e soffre perché la bellezza fa male.
Resisti, respira, entra anche tu a far parte di questo immenso spettacolo*.
*Lo vorrei tanto nonna, ma come posso fare?*.
*Trasformati con le stagioni, cambia foggia, colore e non temere: nessuno potrà mai scalzarti dal ruolo.
Sei unico, insostituibile, raro.
Se tu non esistessi, anche noi non ci saremmo.
Senza la tua particolare visione delle cose, questo campo di fiori sparirebbe all’istante.
Perché tu sei chi guarda il mondo e sei anche il mondo che hai guardato*.
Mi ha sfiorato il viso con una…

View original post 24 altre parole

Irrimediabilmente donne

PicsArt_12-22-09.09.07
Immagine reperita nel web e rielaborata

Siamo il mistero e la magia,
siamo ali per volare in alto,
siamo foglie d’autunno e
fiore che nasce nel giardino incolto.
Siamo neve e candore che abbaglia,
siamo marea che la spiaggia inonda.
Siamo luna che spacca il cielo
e sole che tramonta e bacia il mare.
Siamo soffio di scirocco
che il corpo incendia, siamo pioggia
che inzuppa vesti ed i capelli.
Siamo respiro degli angeli,
a volte fuoco dell’inferno,
siamo passione e tenerezza,
siamo il tormento e l’estasi.
Siamo semplicemente
e irrimediabilmente donne.

Giuliana Campisi

Auguri da Maya

Ho pensato, visto che quella demente spelata non mi ha nemmeno menzionata nei suoi auguri, di fare una cosetta sobria per augurarvi Buone feste miciose e tante tante ma tante pelosita’ per riscaldare i vostri corpi spelacchiati.

BUON MIAO NATALE

Maya

PicsArt_12-21-05.50.58

AUGURI

gif-animata-natale-paesaggi-natalizi_06894

Natale, magia della speranza che invade i cuori, tepore dell’anima, voglia d’amare e d’amore.
A tutti quelli che mi hanno seguito con affetto, con i loro commenti, con le loro battute, a quelli che leggo e che mi fanno sorridere o che accrescono la mia conoscenza e cultura, a quelli che con le immagini soddisfano il mio desiderio di bellezza, a tutti voi amici blogger che in poco tempo siete entrati nel mio cuore, auguro un Natale sereno, felice e che tutti i vostri desideri si possano realizzare.
Buon Natale a tutti!