La luce e le tenebre

immagine reperita nel web
immagine reperita nel web
Annunci

  Carlo Michelstaedter

poesia&cultura

persuasione5


Da: La Persuasione e la Rettorica

“Il senso delle cose, il sapore del mondo è solo nel continuare, esser nati non è che voler continuare: gli uomini vivono per vivere, per non morire. La loro persuasione è la paura della morte, esser nati non è che temere la morte.
Così che, se si fa loro certa la morte in un certo futuro, si manifestano già morti nel presente.
 
Ogni presente della loro vita ha in sé la morte. La loro vita non è che paura della morte. Essi vivono per salvare ciò che è dato loro col nascimento, come se essi stessi fossero nati con persuasione, e stesse in loro arbitrio la morte. Quello che è dato loro non è che la paura della morte, e questa vogliono salvare come vita sufficiente da ciò che nello stesso punto è dato loro: la sicurezza di morire. In questa stretta, e…

View original post 216 altre parole

Senza te

immagini reperite nel web e rielaborate
immagini reperite nel web e rielaborate

Senza te il dolore e’ invadente,
come una marea allaga
la spiaggia del cuore.
Si raffredda il mio sole
temendo la tua lontananza,
la notte, la luna intristita,
nasconde se stessa tra le pieghe
di un cielo ammantato di nero.
Migrano gli aironi
tra i colori del tramonto,
ma non torneranno piu’ indietro,
la tua assenza non scaldera’ il mio paese.
Senza te il silenzio mi avvolge
ed e’ nel suo gelido abbraccio
che, ormai sola, dormiro’ rassegnata.

Giuliana Campisi

Io

PicsArt_11-28-06.10.11

Per evitare equivoci questa son io.

La fotografia e’, come sempre, rielaborata da me.

Vogliate perdonarmi se mi sono aggiustata un “pochettino”, ma come dice anche Maya, io donna sono, e dunque un po’ vanitosa.

L’eta’ c’e’, ma e’ solo esteriore, dentro rimango fanciullina con sogni, aspirazioni e sentimenti quasi adolescenziali.

Dovrei farmi vedere da uno  bravo? puo’ darsi, ma io sono felice cosi’. La vita e’ molto difficile e non bisogna mai farsi rubare i sogni, che sono quelli che ci mantengono giovani e ci fanno superare i momenti bui.

Amo la poesia, gli animali, la natura e tutto cio’ che e’ bellezza universalmente intesa.

Mi commuovo facilmente, anche per piccole cose (insomma, sono una piagnona) ma se c’e’ da combattere prendo le armi e parto in prima linea (sono una donna guerrriera).

Non diro’ altro, mi avvalgo della facolta’ di tacere perche’ so che quello che diro’ potra’ essere usato contro di me (dico bene Avvocatolo?)

Se volete sapere qualcos’altro “chiedeteloamanu”

 

Rido

PicsArt_11-27-06.47.30
immagine reperita nel web e rielaborata

E rido.
Rido sulle strade e sopra i muri,
nei vicoli e nelle piazze, rido.
Rido sulle case dalle finestre chiuse,
sui tetti con le tegole sconnesse,
sui comignoli che ormai non fumano,
rido.
Rido rido tra le parole che non mi dici,
tra le canzoni spente, tra la folla
dagli occhi chiusi e tra i fili d’erba
dei parchi abbandonati, rido.
Rido sopra le stanze azzurre
e dietro le tende opache,
sulle cucine sporche di cibo non consumato, rido.
Rido nella notte scura tra ombre e forme
sconosciute, rido nella paura e nell’angoscia,
sui rami secchi e dentro i nidi vuoti,
rido.
Rido sulla marea che allaga spiagge
vuote di conchiglie e stelle, rido di questo
mondo vuoto che ha perso ogni valore e non riconosce piu’ se stesso e rido,
rido di me e della mia follia
che ridere mi fa.

Giuliana Campisi