Il buio e’ nella testa

Immagine reperita nel web
Immagine reperita nel web

La notte scende piano

poggiandosi sui sassi e

nel suo silenzio ogni

sogno avvolge.

Il buio e’ nella testa,

la luna illumina il mio

cuore e con i suoi raggi bianchi

fa sul mio capo

chino una corona.

Leggera come foglia

danzero’ sospesa, ed

armoniose mosse

nell’aria disegnero’,

come un arazzo in cielo,

come un tappeto in terra.

Coi sassi faro’ il mio

trono, regina della

notte io saro’, il mio

scettro sara’ ramo di

olivo ed alle cortesi

stelle comandero’ di

illuminare a giorno i

cuori che hanno smesso

di sognare, e li riaccendero’

Giuliana Campisi

Annunci

L’anima viaggia

PicsArt_1440939595706

           Pensieri gettati qua e la’

come vecchi orari di treno scaduti

che non mi va di strappare.

La mia anima viaggia piu’ spesso

su binari diversi, ritorna e poi parte,

non riesce a fermarsi un istante,

deve imparare.

Ed io che getto pensieri

come fossero semi da germogliare,

da far crescere e poi masticare,

dimentico che l’anima e’ mia

e non un amico che devo ospitare.

A braccetto dovrebbero andare,

anzi il pensiero all’anima la valigia

 dovrebbe portare per rendere lievi

i suoi viaggi ed insieme lasciare

quel treno e imparare a volare.

Giuliana Campisi

Sogno?

PicsArt_1441377453618

Il tuo respiro era così rassicurante,
come il profumo del pane caldo,
la tua pelle tiepida come il fuoco
del camino acceso per Natale.
E noi seduti lì davanti,
mangiando mandarini, parlavamo.
Erano giorni strani,
l’aria era greve e la luce sembrava
essersi stancata di guardarci.
Parlavamo piano, sfiorandoci
le mani furtivamente.
Ma c’erano anime intorno
a noi e bisbigliavano fra loro
sommessamente, io le vedevo
e tu ti spaventavi.
E si intrecciavano i nostri
discorsi e i loro, e cosi’ precipitavo
in un abisso nero e senza fondo
e la tua mano piu’ non mi teneva.
Poi, quel profumo mi riportava
su, a poco a poco, odor di pane
e di biscotti dolci e mi ritrovavo sveglia
nel mio letto.
Le briciole tra le lenzuola.

Giuliana Campisi

Liberta’?

PicsArt_1440247283633

La liberta e’ un effimera.
Solo gli animali sono liberi.
Noi umani nasciamo liberi ma perdiamo subito la liberta’ con i condizionamenti, prima dalla nostra famiglia con regole, i freni, l’educazione e poi da cio’ che ci circonda: il contesto sociale in cui viviamo, le leggi, le normative, divieti, limitazioni e poi ancora confini, dogane.
La nostra stessa lingua e una limitazione alla liberta’ in quanto non essendo uguale per tutti ci impedisce di comunicare con tutti gli altri esseri umani.
Solo il nostro pensiero e libero, ma e’ tale soltanto finche’ non lo esterniamo, infatti appena tirato fuori subira’ immediatamente critiche, contestazioni, giudizi, allora lo discuteremo e ne rivedremo alcune parti, lo adatteremo, lo aggiusteremo e non sara’ piu’ il nostro libero pensiero
Liberta’ e’ solo il nostro pensiero nascosto, quello che non condividiamo.
E’ un attimo, un soffio, un refolo fresco sul viso sudato.
E’ un tremulo pulsare all’interno. La vera liberta’ e’ cio’ che si realizza in ogni istante nella nostra mente.

Prendimi cielo

immagine reperita nel web
immagine reperita nel web

Prendimi cielo tra le tue braccia,

almeno una volta, per un giorno solo

o un’ora o solo un attimo.

Lascia che il mio corpo stremato

sul letto riposi, il dolore spezza le ossa,

l’amore ci consuma dentro e ci fiacca le membra.

Prendimi cielo anche solo un istante,

stringimi nel tuo immenso azzurro,

cullami nel mare di tiepide acque

a diluire gli affanni e levigare ricordi

come il fiume fa con i sassi.

Accarezza i miei occhi ormai avvezzi

a chiudersi per soffrire di meno,

fammi capire quale e’ il giusto pensiero,

la strada che risveglia l’io interiore,

cio’ che mi rendera’ libera nel cuore

e nella mente e mi permettera’,

insieme al corpo, di capire questo presente

oltre il sipario oramai consumato

e sbiadito di questo antico teatro della vita.

Giuliana Campisi