L’Inizio

All’improvviso scappano fuori dalla bocca, violente come un fiume in piena, devastanti come una valanga, rotolanti come una cascata di biglie, cristalline come pioggia sottile ed a volte leggere come fiocchi di neve.
Parole, crudeli o misericordiose, non si tengono chiuse a lungo.
Alla fine esplodono.
Come bombe devastanti o come fuochi d’artificio festosi.
Qualche volta son bagnate di lacrime, altre volte amare come veleno.
Ma sono parole, suono vibrante nell’aria o disegno del suono sulla carta.
Le urli, le sussurri, le canti o le declami, comunque magnifica espressione del nostro essere creature spirituali in tutte le sue sfaccettature.
Utili, comode ,ma spesso arma micidiale come il coltello che taglia il pane che ci nutre ma ugualmente toglie la vita.
Sussurri d’amore o grida di dolore comunque esplosioni dell’anima, anche se piu’ il silenzio grida.

Continua a leggere

Annunci

Sera d’ottobre

immagine rielaborata

Sulla strada il vento di ottobre mi spinge, tra foglie secche e cartacce, turbinio di gonne e polvere negli occhi. Ha ancora il calore e il profumo dell’estate che resiste all’autunno. Lo sento dentro di me questo ottobre indeciso, una inquietudine che serpeggia lasciandomi confusa e perplessa. Il vento mi parla sottovoce ed io non riesco a comprendere bene, forse e’ solo il rumore che fa urtandomi contro, insinuandosi tra i miei pensieri, creando dissonanze. La sera le ombre scendono prima, si allungano nelle stanze tra le persiane aperte spegnendo la luce, un crepuscolo bruno e ottuso che mette tristezza e malinconia. E’ una sera fastidiosa, come una mosca che non vuole andare via e ronza intorna alla mia testa finche’ non decido di cacciarla via.

Ci sarai tu?

immagini rielaborate

Cosa mi importa

di vani conforti,

inutile balsamo

su ferite aperte!

il mio animo trema

di assenza e gelo

e non mi scaldano

le parole, un suono

di tamburi rimbomba

nella testa e bandiere

sulla cima sventolano

al vento di guerra

La battaglia va combattuta

ed io fragile armatura

di cristallo potrei

spezzarmi sotto i colpi

della spada affilata

dell’indifferenza

Ci sarai tu a raccogliere

i frammenti sparsi

tra il mio cuore ed il tuo?


Giuliana Campisi ©

Fenicotteri rosa

immagine rielaborate

... e spesso restiamo feriti, scorticati

senza piu’ pelle, il cuore a brandelli,

solo la forza delle gambe ci sostiene,

improbabili fenicotteri rosa

in cerca di nuovi tramonti.

Buongiorno

…beh, non e’ troppo fredda!

… sto dormendo, non sono morto … molla i croccantini!

immagini da Pinterest

… ammazza che sonno che ho!

Sogni 3

immagini rielaborate

... sogni… e’ quasi l’ora, alcune volte abbiamo paura ad addormentarci per timore di fare sogni spaventosi, altre volte speriamo tanto di fare almeno di notte qualcosa di piacevole … ma di questi films non sapremo mai prima ne’  la trama ne’ il genere

Sogni 2

rielaborazioni di immagini

 … sogni, qualche volta soltanto una grande, incommensurabile voglia di dolcezza … che non osiamo pretendere

Sogni 1

rielaborazione di immagini

…sogni … talvolta ci turbano, sembrano incomprensibili, quasi assurdi, ma se scaviamo bene in fondo in fondo, ci siamo noi, cosi’ come siamo veramente, spogliati dalle vesti ingannevoli con cui siamo costretti a vestirci, con le nostre paure, le nostre debolezze ed i desideri piu’ nascosti. Non allarmatevi, siamo proprio cosi’, ma lo abbiamo dimenticato.

Buongiorno

… che stanchezza! noi gatti abbiamo sempre tante cose da fare!

… per esempio: riposare dopo aver pensato

…o dopo aver lacerato

… e poi ci viene fame …ehi, questo e’ mio!

Si apre il sipario

immagine da Pinterest

Scende la notte, si apre il sipario ed inizia la rappresentazione: luna, sogni e stelle in una danza disordinata, buffa coreografia di ballerini inesperti che volano sulle ali del tempo tra la musica silenziosa delle tenebre.