L’Inizio

All’improvviso scappano fuori dalla bocca, violente come un fiume in piena, devastanti come una valanga, rotolanti come una cascata di biglie, cristalline come pioggia sottile ed a volte leggere come fiocchi di neve.
Parole, crudeli o misericordiose, non si tengono chiuse a lungo.
Alla fine esplodono.
Come bombe devastanti o come fuochi d’artificio festosi.
Qualche volta son bagnate di lacrime, altre volte amare come veleno.
Ma sono parole, suono vibrante nell’aria o disegno del suono sulla carta.
Le urli, le sussurri, le canti o le declami, comunque magnifica espressione del nostro essere creature spirituali in tutte le sue sfaccettature.
Utili, comode ,ma spesso arma micidiale come il coltello che taglia il pane che ci nutre ma ugualmente toglie la vita.
Sussurri d’amore o grida di dolore comunque esplosioni dell’anima, anche se piu’ il silenzio grida.

Continua a leggere

Annunci

Sarà notte

Anne Bachelier

È sarà notte, nonostante tutto.
Sarà silenzio e buio e freddo, nonostante il caldo.
Nessuna voce, nessun rumore, neanche quello delle stelle che vibrano se io le guardo. E la luna, pallida anch’essa, giace nel cielo distratta e assente alle cose del cuore.
Sarà notte, senza parole ma con mille pensieri, pesanti come macigni, difficili da sollevare o spostare. Pensieri indipendenti, impossibile fermarli o seguirli. Forse bisogna solamente lasciarli andare dove vogliono, per la loro strada impossibile e chissà, con questo buio, che non si perdano ed io non li senta mai più.

Meraviglia

Rielaborazione grafica personale

C’è una meraviglia
dentro ogni cosa che nasce
e dentro ogni cosa che muore
Un fiore che si apre o si chiude
come una bocca che tace o che parla
La pioggia trattenuta dalle nubi
e poi improvvisamente partorita
con uno scrosciare che somiglia
ad una risata repressa
C’è una meraviglia
in ogni poesia che sboccia
come un fiore d’autunno
rosso melograno senza profumo
dolce malinconia
nel volo di uccelli fuggitivi
riflessi nell’acqua stagnante
apparentemente morta seppur
piena di vita e colori

Giuliana Campisi

Monster fell- quarta ed ultima regola

Da Pinterest

4) se con le prime tre regole non ottieni nulla fattelo amico

Monster fell – terza regola

Da Pinterest

3) Ripuliscilo, ridimensionalo e vedrai che non fa più tanta paura

Buongiorno

Da Pinterest

… allora umana spelacchiata, quando arriva il mio latte scremato?

Monster fell – seconda regola

Da Pinterest

2) Se lo guardi da lontano con attenzione non è così grosso come pensavi

Monster fell – prima regola

Da Pinterest

1) Guardare bene i mostri in faccia, in fondo non sono più brutti della nostra stessa paura